Testudo Marginata

La Testudo Marginata, chiamata anche tartaruga sarda, è la più grande nella categoria delle Testudo. È diffusa in Grecia e in Italia, specialmente in Toscana e Sardegna. Venne introdotta in Italia ancor prima dell’Impero Romano, infatti vennero ritrovati resti di Marginata addirittura riconducibili all’era Etrusca. Hanno una vista molto sviluppata riuscendo a distinguere forme e colori, e un senso dell’orientamento eccellente, ritornando in luoghi a loro molto cari nonostante siano stati spostati di parecchie centinaia di metri, anche grazie ad un buon olfatto.

CARATTERISTICHE

L’elemento che salta subito all’occhio in questo splendido animale è sicuramente il cosiddetto “gonnellino“, un allargamento del carapace nella parte posteriore. Può raggiungere i 30-35 cm di lunghezza. Nell’età adulta la Testudo Marginata  ha una colorazione molto scura con qualche sfumatura dorata nel carapace, la pelle quasi nera e delle squame nelle zampe. Mentre da giovane tende ad avere una colorazione più chiara.

ALLEVAMENTO E HABITAT

La tartaruga sarda va mantenuta tutto l’anno all’esterno in un recinto molto resistente, in quanto sono tartarughe molto forti e testarde e potrebbero tentare la fuga ripetutamente. Interrare il recinto di almeno 40 cm e far fuoriuscire il recinto di almeno 30 cm dal suolo. Proteggere la nostra tartaruga con una rete metallica anche sopra, per eventuali animali, come roditori, che potrebbero attaccarla; molto importante specialmente durante il periodo di letargo dove è completamente indifesa. È importante che abbia sia zone calde che zone dove potersi rifugiare dalla pioggia e dal sole.

Le Testudo Marginate si nutrono prevalentemente di erbe selvatiche quali tarassaco, malva e gramigna. Tutte le erbe e piante selvatiche sono ottimali per l’alimentazione di queste testuggini. Somministrare raramente frutta, massimo una volta al mese, e mantenere sempre una ciotolina d’acqua facilmente raggiungibile.

LETARGO

Il periodo del letargo è molto importante per questo tipo di tartaruga, in quanto all’abbassarsi delle temperature diventa indispensabile per il loro benessere.

Nel momento in cui sono pronte per andare in letargo cominciano a mangiare molto meno e a diminuire l’attività fisica, quindi tendono a cercare un posto sicuro dove potersi interrare. È nostro compito mantenere quel punto più isolato possibile, coprendolo con foglie secche e fieno e mantenerlo completamento sicuro da attacchi esterni. La temperatura da mantenere non deve scendere sotto i 0 gradi e non deve superare i 10, visto che a quella temperatura potrebbero rischiare di svegliarsi. Il periodo di letargo può durare anche 20 settimane e al loro risveglio è importante che vengano idratate spesso bagnandole e non facendole mai mancare l’acqua per bere.

RIPRODUZIONE

Durante l’accoppiamento il maschio di Testudo Marginata diventa più aggressivo mordendo e urtando continuamente la femmina. Dopo 5-6 settimane la femmina comincia a deporre anche 12 uova alla volta. In incubatrice alla temperatura di 33-35 gradi dopo un paio di mesi le uova cominceranno a schiudersi.

Da Orchidea Staff Garden troverai queste splendide testuggini sia di età adulta che baby da poter crescere. Vieni a trovarci!!

STAY TARTA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *